25 anni di matrimonio sfumati in un solo giorno

Cosa fare per riconquistarla?

Siamo stati insieme 25 anni, come può essere che si è dimenticata di tutto in un solo istante?

Ricordi quando vi siete conosciuti? Oramai anche i ricordi sono in bianco e nero. Eppure eccovi li, come due anime gemelle che si rincontrano dopo aver vagato in eterno. Che belli che eravate, e quanto imbarazzo. Erano altri tempi, l’amore a quell’epoca era diverso rispetto a ora.

Ma com’è che ora stai leggendo questo articolo? Dove è finita tutta quella poesia che trasudava eternità?

Forse l’eternità dell’amore sfocia nel banale e nella routine, e quindi ti sei ritrovato qui a leggere queste poche righe cercando una soluzione, una speranza.

Capisco il tuo intento, e capisco la tua situazione.

Il grosso problema dei matrimoni è che nel tempo si perde di vista l’ambizioso piano iniziale. Forse perché questo piano cosi geniale, non è poi così ambizioso come credevano quei due ragazzi in quelle foto ormai sbiadite dai giorni che si susseguono. La quotidianità uccide e giorno dopo giorno, anno dopo anno, si è dato più retta ad una routine che non a un sentimento.

Noi uomini siamo fatti davvero male da questo punto di vista. Abbiamo in testa la conquista quando siamo giovani e rampanti. Una volta che la vittoria è stata portata a casa , come ogni condottiero che si rispetti si gode il proprio successo.

Ecco che il divano diventa la nostra nuova sede operativa. Il massimo dell’intrattenimento diventa la partita di calcio al bar con gli amici, e quella donna che inizialmente provava delle emozioni incredibili standoti vicino è diventata un soprammobile, solo che a differenza del soprammobile lei deambula.

Un bel giorno però il soprammobile in questione si rompe le palle. Si rende conto alla soglia della menopausa che la vita le sta sfuggendo di mano. Una vita passata a pulire casa, cucinare e accudire i figli, le sta stretta e vuole di più. Vuole molto di più.

Ecco che ogni tanto, ti lancia qualche freccia, che però tu, preso dal sistemare meglio il cuscino del divano che hai sotto il culo, non cogli.

Un bel giorno la frattura è dietro l’angolo. Una goccia. La sola goccia che fa traboccare un vaso colmo di mesi e mesi di goccioline. Persino le mutande sporche fuori dal cesto dei panni torna a colpirti sotto forma di goccia accumulata.

Ecco che 25 anni di matrimonio, sacrifici, dolori, amore, sesso, amicizia, disperazione, felicità fanno in fumo in un sol istante.

Cosa fare per riconquistarla?
Intanto armati di pazienza. Andando molto ad intuito, per esperienza ti posso dire che la rottura di una relazione cosi lunga, ha un accumulo di tensioni che possono essere durati addirittura anni. Il punto è proprio questo: sovrascrivere anni di rotture di cazzo non è un lavoro facile, ne veloce.

Intanto ci deve essere un distacco, sia esso fisico che emotivo. Immagino che se sei approdato su questo portale, non sei emotivamente tanto stabile, e quindi sei molto incline a fare azioni che in realtà ti allontano dalla tua ex.

Lei ha il bisogno fisiologico di disintossicarsi della tua presenza. Sembra che 25 anni non siano mai esistiti per lei perché 25 anni tutti uguali, significano lo stesso anno ripetuto per 25 volte. Deve staccare la spina come la devi staccare anche tu.

Inoltre oltre a questo, dopo il periodo di distacco si deve percepire una situazione migliore a livello di attitudine alla vita.

Per farla breve: se la riconquisti, e ritornate insieme alla stessa routine, cioè lei che fa da soprammobile, e tu che schiacci scorregge silenziose sul cuscino del divano, tanto vale che insieme non ci tornate.

Ci deve essere un evoluzione di entrambi. Tu in questo momento hai il potere di gestire te stesso, e non lei. La sua evoluzione dipende da te in un secondo momento.

Dovrai impegnarti per regalare una prospettiva di vita diversa, più emozionante e più all’altezza delle sue aspettative.

Parliamoci chiari e diretti. Trovare una soluzione per un problema così complesso in un articolo di un blog, è pressoché impossibile.

Ti propongo una soluzione diversa: inserisci la tua mail qua sotto, e potrai usufruire di una consulenza gratuita telefonica. Valuteremo insieme la situazione per capire nel dettaglio cosa di può fare e cosa non si può fare nel tuo caso specifico.

Aspetto tue news.
A presto.

Richiedi una consulenza gratuita

Richiedi una prima consulenza di analisi per capire se dal punto di vista di Teo la tua situazione è recuperabile e se si adatta al Sistema La Amo Ancora.

Clicca sul pulsante qui sotto per richiedere la consulenza.